Home » News » Museo di Archeologia » Museo di Archeologia, “Egitto svelato”, Piacenza 10 dic. 2022 – 26 feb. 2023: lo spettacolo del restauro!

Museo di Archeologia, “Egitto svelato”, Piacenza 10 dic. 2022 – 26 feb. 2023: lo spettacolo del restauro!

Il Museo di Archeologia del Sistema Museale d’Ateneo di Pavia partecipa alla mostra Egitto Svelato aperta al Palazzo Gotico di Piacenza con il prestito di 2 importanti reperti egizi donati da Eduard Rüppell nel 1825: una testa mummificata sbendata di giovane uomo, datata da analisi radiocarbonica al I sec. d.C. e un rotolo di papiro iscritto in geroglifico corsivo con estratti dalla Dodicesima ora dell’Amduat (il viaggio notturno del Sole nel mondo sotterraneo), databile tra la fine del II e i primi secoli del I millennio a.C.
La mostra ricca di reperti, solo autentici, provenienti dai più importanti Musei italiani, punta sullo spettacolo del restauro. Ha aperto il 10 dicembre 2022 e chiuderà il 26 febbraio 2023. Organizzata dall’Istituto Europeo del Restauro di Ischia in collaborazione con il Comune di Piacenza, permette di vedere i restauratori all’azione all’interno di un laboratorio d’avanguardia dietro un cristallo, mentre intervengono su sei sarcofagi e quattro tavole di mummia appartenenti all’Art & History Museum di Bruxelles: si tratta di reperti della XXI Dinastia, rinvenuti nel II nascondiglio di Deir el Bahari, tomba collettiva nella Valle dei Re dove, attorno al 950 a.C., i sacerdoti del dio Amon decisero di mettere al sicuro le spoglie dei personaggi più importanti della loro casta. Il famoso sito fu scoperto in Egitto nel 1891.
Anche l’Università degli Studi di Pavia possiede una rarissima tavola di mummia venite a vederla in Museo.
Nella foto: la testa di mummia egizia del Museo di Archeologia dell’Università di Pavia esposta alla mostra ha suscitato grande curiosità anche nell’onorevole Vittorio Sgarbi, Sottosegretario di Stato al Ministero della Cultura. Il giovane uomo di cui non conosciamo l’identità, conserva ancora i capelli e le ciglia tinti con l’henné!
LOCANDINA