• Slide Image 1

    Le collezioni di Lazzaro Spallanzani

    Le raccolte zoologiche del Settecento sono conservate nel Museo di Storia Naturale presso la sede di via guffanti.

    Leggi >>
  • Slide Image 2

    Il Museo per la storia dell'Università

    Il museo ospita una ricca collezione di strumenti appartenenti all’originario Gabinetto di fisica di Alessandro Volta, che insegnò Fisica sperimentale a Pavia a partire dal 1778.

    Leggi >>
  • Slide Image 3

    Palazzo Botta

    Ospita il Museo Camillo Golgi e il Museo di Storia Naturale. L'edificio fu costruito nel 1702 dal marchese Luigi Botta.

    Leggi >>
  • Slide Image 1

    Il Museo della Tecnica Elettrica

    Il Museo della Tecnica Elettrica ha l'obiettivo di presentare il patrimonio storico della tecnica elettrica ed il suo impatto su tutti gli aspetti della vita quotidiana.

    Leggi >>
  • Slide Image 1

    Il Museo Camillo Golgi

    istituito nell’ottobre 2012 a Palazzo Botta, nasce dalla volontà di ricostruire la storia di quello che nei cinquant’anni successivi all’Unità d’Italia fu uno dei centri di ricerca biomedica più famosi d’Europa.

    Read More

Disponibile la nuova guida al Sistema Museale di Ateneo

First Feature Image
First Feature Image

E' ora a disposizione un vademecum che illustra il patrimonio che, nel corso del tempo, ha connotato le attività culturali sviluppate presso la nostra Università. Ogni tappa raggiunta da questa Istituzione secolare è testimoniata attraverso le ricerche e gli autorevoli personaggi che le hanno svolte. Otto Musei, due Collezioni e l’Orto Botanico: undici strutture che oggi hanno fatto sistema, aprendo le porte a tutti coloro desiderino intraprendere un viaggio nella storia, quella dell’Università di Pavia. Chi desideri avere gratuitamente una copia cartacea, è sufficiente che invii una mail con tale richiesta a: ufficiostampa@unipv.it

Lucio Fregonese e Paolo Mazzarello parlano di Alessandro Volta alla RAI

Second Feature Image
First Feature Image

I professori Lucio Fregonese e Paolo Mazzarello dell’Università di Pavia hanno partecipato mercoledì 2 marzo 2016 alla trasmissione “Community – L’altra Italia”, programma di Rai Italia, per parlare di Alessandro Volta. Nell’intervista i professori Lucio Fregonese e Paolo Mazzarello illustrano alcuni aspetti della scienza e della vita sentimentale di Alessandro Volta anche attraverso la riproduzione dell’esperimento della pila elettrica, prendendo spunto dall’originale dimostrazione fatta da Alessandro Volta di fronte ai suoi studenti e al cospetto di Napoleone Bonaparte.

Svolgere il Servizio Civile Nazionale presso i Musei dell'Università di Pavia

Third Feature Image
First Feature Image

Il Servizio Civile Nazionale è tutto questo: lavoro, amicizie, nuove competenze ma anche tanto divertimento. Se l’anno prossimo vuoi provarci anche tu sappi che il Sistema Museale d’Ateneo dell’Università degli Studi di Pavia ti permetterà di entrare in contatto con una realtà scientifica multidisciplinare di alto livello.
Guarda il video >>

I Musei dell'Università di Pavia

Informazioni sui musei universitari .

Il museo raccoglie una grande quantità di strumenti scientifici, preparati anatomici e patologici, documenti e volumi antichi, che sono una testimonianza materiale della storia secolare dell’Università di Pavia. Qui potrete ascoltare mille storie su personaggi brillanti, autori di scoperte eccezionali, medici coraggiosi in lotta contro la malattia, scienziati interamente devoti alla ricerca di un sapere mai definitivo e, sullo sfondo, troverete tracce della vita studentesca, della storia d’Italia, delle origini, antichissime, dell’Ateneo. La collaborazione con le scuole e con il pubblico che visita le nostre sale ci arricchiscono continuamente spingendoci alla ricerca di nuovi modi di presentare e far conoscere le nostre collezioni e ci incoraggiano a proseguire con entusiasmo nel nostro lavoro. Vi aspettiamo per accompagnarvi in un ‘viaggio’ attraverso le nostre storie!

Il Museo della Tecnica Elettrica ha l'obbiettivo di presentare il patrimonio storico della tecnica elettrica ed il suo impatto su tutti gli aspetti della vita quotidiana. Esso intende fare cio' in una dimensione internazionale, coprendo l'intero arco di tempo dalle origini ai giorni nostri. Collocato a Pavia, esso rappresenta un omaggio permanente ad Alessandro Volta, inventore della pila elettrica e professore presso l'Universita' di Pavia. Il Museo e' stato istituito nel mese di marzo del 2007, grazie ad un accordo di programma tra Universita' di Pavia, Regione Lombardia, Provincia di Pavia ed il Comune di Pavia. Facente parte dell' Universita' il Museo e' un'istituzione aperta al pubblico con finalita' di formazione, ricerca, conservazione e divulgazione in modo stimolante ed informativo.

Il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pavia vanta una unicità storica e collezioni scientifiche di altissimo valore. Trattandosi di uno dei primi musei di storia naturale sorti in Europa, può annoverare reperti unici per importanza. Nel corso della sua storia, il nostro Museo ha altresì contribuito a dare lustro all’Università di Pavia grazie all’operato scientifico dei suoi direttori, conservatori e studiosi, da Lazzaro Spallanzani e Giovanni Antonio Scopoli a Leopoldo Maggi, a Pietro Pavesi e a Torquato Taramelli.

La raccolta fu fondata nel 1819 da Pietro Vittorio Aldini con funzioni eminentemente didattiche, che ne hanno costituito nel tempo il criterio-guida. Ospita categorie monumentali diverse, che coprono un arco cronologico dalla preistoria al tardo antico, con una piccola sezione egizia con due mummie. Sono esposti sculture, capitelli, vasellame domestico, oggetti fittili, monete, iscrizioni, ma anche falsi e pseudoantichi.

Il Museo è dedicato a Camillo Golgi (1843-1926), vincitore, nel 1906, del premio Nobel per la medicina per l’invenzione di un metodo istologico, la reazione nera o cromoargentica che pose le basi delle moderne neuroscienze. Gli studi di Golgi sulla malaria dimostrarono la costanza delle modificazioni morfologiche tra un accesso febbrile e l’altro (ciclo di Golgi) e che l’accesso febbrile nelle diverse forme in cui si presenta la malattia deriva dalla riproduzionedel plasmodio, il parassita che provoca l’affezione (legge di Golgi). Lo scienziato identificò inoltre uno dei componenti fondamentali della cellula,l’apparato reticolare interno, che prese poi il nome di apparato di Golgi. Si conservano preparati microscopici, documenti autografi, disegni e strumenti.

Visitando questo sito ti renderai conto che il mondo della mineralogia e della petrografia è in grado di offrirti una realtà attraente e ricca di sorprese non meno entusiasmanti di quella del mondo degli animali o delle piante.

Calendario

Per restare sempre aggiornato sulle nostre attività  iscriviti alla nostra Mail-list

Utime news

Leggi le ultime news dai musei del nostro Ateneo