Bartolomeo Panizza

panDopo aver conseguito la laurea in Chirurgia a Padova, Bartolomeo Panizza (Vicenza, 1785 – Pavia, 1867), esercitò dapprima a Bologna e in seguito a Firenze. Conseguì poi la laurea in Medicina a Pavia, dove ebbe come maestro Antonio Scarpa, cui successe sulla cattedra di Anatomia.
Panizza fu un grande anatomico. Il suo nome è legato alle ricerche di anatomia comparata del sistema linfatico dell’uomo e delle varie classi di vertebrati. La sua maggiore scoperta fu quella del centro corticale della visione: osservando le degenerazioni ottenute asportando i globi oculari in diversi animali e associando la lesione di alcune zone dell’encefalo, fu in grado di attribuire alla regione posteriore dell’encefalo il ruolo di stazione di arrivo della sensibilità visiva. Era la prima dimostrazione della localizzazione cerebrale di una funzione psichica.